325 firme per l’accoglienza di Hsyan

WhatsApp Image 2018-05-07 at 12.24.32(1)_800

Abd Elrahim Hsyan (al centro), portavoce dei profughi Siriani in Libano con Staffan De Mistura (a sinistra) inviato speciale dell’ONU per la Siria, nella sede dell’ONU di Ginevra. Foto dal sito dell’Operazione Colomba

Eravamo pronti per accogliere Aiman. Ci stavamo preparando da giugno.
Purtroppo abbiamo saputo che, per il momento, ad Aiman non sarà concesso il visto per venire in Italia. La cosa ci dispiace molto e speriamo di poterlo accogliere più avanti: non lo abbandoniamo vittima delle spirali della burocrazia e della diffidenza. Appena sarà in grado troverà tra noi un’accoglienza!
Ci è stato però richiesto di renderci disponibili per un’altra accoglienza, quella della famiglia di Adb Elrahim Hsyan, principale estensore della proposta di pace per la Siria.

Come parrocchia, nell’assemblea pubblica dello scorso 13 novembre, abbiamo detto sì a questa nuova accoglienza e ci siamo fatti estensori di una lettera indirizzata al ministro degli esteri, dott. Moavero Milanesi, perché il suo ministero si adoperi in ogni modo affinché questa famiglia venga al più resto inserita nel progetto dei corridoi umanitari e possa trovare accoglienza sicura a Santarcangelo.

Al termine delle messe di oggi – domenica 18 novembre – alcuni membri del consiglio pastorale hanno raccolto le firme di tutti coloro che, individualmente, volevano sottoscrivere questa lettera che ho provveduto ad inviare via posta certificata, al ministero degli esteri. Le firme raccolte in questa giornata sono state 325.

LETTERA AL MINISTERO DEGLI ESTERI 14112018

Il sindaco di Santarcangelo, Alice Parma e il presidente del Consiglio comunale, Stefano Coveri hanno a loro volta inviato una lettera al ministero per sostenere la nostra iniziativa.

Lettera al Ministro Moavero

Confidiamo che la nostra richiesta venga accolta.
Per parte nostra riteniamo un grande onore di avere la possibilità di accogliere qui tra noi un uomo che si è tanto prodigato per la pace, che si è fatto carico delle esigenze di tanti suoi connazionali anche a rischio della vita.
Noi siamo pronti ad accogliere lui e la sua famiglia e a fare del nostro meglio per collaborare al suo impegno di pace per la Siria.

Per adesso possiamo solamente pregare e ci impegniamo a farlo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

Mio fratello Aiman

Da Homs a Santarcangelo, progetto di accoglienza attraverso i Corridoi Umanitari

Una (P)parola condivisa

Condivisioni sulla Parola quotidiana e domenicale

ilbiancospino

poesia in foto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: