Non sono un astensionista

Il 25 settembre 2022 non potrò esercitare il mio diritto/dovere di voto nelle elezioni politiche, ma non sono un astensionista. Da mesi era previsto che in quei giorni sarei stato in Terra Santa per un pellegrinaggio organizzato dal Seminario; purtroppo la caduta del Governo e la repentina convocazione delle consultazioni elettorali mi mettono nelle condizioni di non poter votare e me ne dispiace molto.
Questo breve post rappresenta un tentativo (vano probabilmente) di non essere computato tra coloro che in quel giorno si asterranno dal voto e, nel mio piccolo, un caldo invito a tutti coloro che possono farlo ad andare a votare.
Credo nella democrazia nonostante la sua evidente fragilità; essa ci chiama alla responsabilità di sentirci parte, anche con il voto, della costruzione del bene comune.

Pubblicato da tecnodon

Prete cattolico. Formatore in seminario ed Assistente AGESCI

Una opinione su "Non sono un astensionista"

  1. Io invece sarò presente e andrò a votare. Ho trovato uno stemma minuscolo con la immagine dello scudo cociatop, quello della DC. Anche se sarò l’unico in tutta Rimini, voterò quello stemma poichè quello scudo crociato mi ha davvero difeso seriamente .

I commenti sono chiusi.

Centoquarantadue

Siamo in due, ci divertiamo a condividere i pensieri e a trasformarli in parole

The Starry Ceiling

Cinema stories

Comboni Oggi - Spiritualità e Missione

Blog di Formazione Permanente con uno sguardo missionario sulla Vita, sul Mondo e sulla Chiesa

Simone Modica

Photography, Travel, Viaggi, Fotografia, Trekking, Rurex, Borghi, Città, Urbex

SantaXColombia

La Compagnia senz'anello

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: