Un pensiero per Bose

5ff75dfd856cdeb32c2feaf3ab9f2a10

Le notizie che sono arrivate sulla comunità di Bose mi hanno fatto molto male.
Questa comunità rappresenta un punto di riferimento importante per tanti cristiani e cristiane in Italia e nel mondo. A Bose tanti giovani e adulti si recano per abbeverarsi al pozzo della Parola annunciata e vissuta e della preghiera comune. Bose è stata ed è un faro di luce ed un’oasi di pace per tanti e tante.

Proprio nei giorni in cui il Vangelo ci introduce nell’esigenza dell’unità tra i discepoli di Gesù, in una comunità di persone stimate sentiamo che il seme della divisione ha messo le sue radici.

Saranno molte le reazioni scomposte di fronte a queste notizie. Alcune si possono immaginare; devo ammettere che alcuni pensieri sono passati anche nel mio cuore e nella mia mente.

Questa sera però prevalgono due sentimenti contrapposti: il primo è una grande tristezza per quella comunità così bella; che peccato che il nemico di Dio abbia seminato la discordia e sia stato necessario l’intervento dell’autorità per dirimere un conflitto interno.
L’altro è di speranza e di consolazione: noi rimaniamo scandalizzati davanti al peccato, ma in questo caso ci viene presentata anche la cura. Quella comunità di monaci e monache, di fronte al pericolo della spaccatura interna, ha chiesto aiuto alla Chiesa che è intervenuta per sanare il conflitto. E’ bene che questo sia avvenuto e che il male sia stato riconosciuto.

Noi ci concentriamo prevalentemente sul peccato (che c’è!), ma dovremmo anche vedere come qualcuno di saggio sia intervenuto per sanare e guarire.

Se un primo istinto era stato quello di giudicare quanto accadeva, il secondo pensiero mi porta a domandarmi: ma se sono caduti loro che sono così bravi, cosa potrebbe accadere a me e alla nostra comunità? Signore abbi misericordia di noi e custodiscici nell’unità e nella pace.

Pubblicato da tecnodon

Prete cattolico. Formatore in seminario ed Assistente AGESCI

Centoquarantadue

Siamo in due, ci divertiamo a condividere i pensieri e a trasformarli in parole

The Starry Ceiling

Cinema stories

Inquietudine Cristiana

«Quando il Figlio dell'uomo verrà, troverà la fede sulla terra?»

Simone Modica

Photography, Travel, Viaggi, Fotografia, Trekking, Rurex, Borghi, Città, Urbex

SantaXColombia

La Compagnia senz'anello

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: