22 febbraio: Thinking Day 2019

Cover_3_EN.width-500

Per noi scouts e guide cattolici, il 22 febbraio presenta ogni anno una doppia connotazione: il Thinking Day (TD), che condividiamo gioiosamente con tutti gli scouts e le guide del mondo, si unisce alla celebrazione della festa della Cattedra di san Pietro, con il ricordo della responsabilità nel servizio ai fratelli che è stata affidata all’ex pescatore di Galilea da Gesù stesso (Cfr. Mt 16,13-19). Questa congiuntura appare quest’anno ancora più significativa per il tema scelto dal WAGGGS per il #TD2019: la leadership.

Cosa significa per noi essere leader o capi (a tutti i livelli come ci ricordano capo guida e capo scout; dal/la capo sestiglia al/la capo gruppo)? Per noi essere leader significa mettersi al servizio, spendersi, giocarsi nella responsabilità per fare del proprio meglio e aiutare gli altri in ogni circostanza.

La figura di Pietro, chiamato ad essere leader nel gruppo dei discepoli e degli apostoli, ci mostra su cosa si fonda il concetto di leadership per un cristiano.
– Richiede prima di tutto di riconoscere nella fede il Signore Gesù come colui che, pur essendo Dio, si è fatto servo (Cfr. Fil 2,6-11); egli è l’immagine dell’uomo nuovo su cui vogliamo plasmare la nostra vita ed educare i nostri ragazzi e le nostre ragazze.
– Richiede la disponibilità a lasciarsi cambiare da Gesù; a Simone figlio di Giona viene cambiato il nome: Gesù gli da una nuova identità. Essere leader, essere capo o educatrice/tore non è qualcosa che posso fare per hobby nel mio tempo libero, ma investe tutta la mia vita e mi chiede di ripensarmi alla luce di questa realtà che ho accolto.
– Richiede infine di vivere una responsabilità sugli altri, una responsabilità che si declina soprattutto sul tema della libertà (legare e sciogliere); essere leader significa essere al servizio della libertà dei fratelli: tutto il contrario del pensare di esercitare un potere che vincoli gli altri.

Mentre condividiamo questa giorno di festa insieme a tutti gli scouts e le guide, siamo contenti di condividere il nostro contributo originale perché possa diventare ricchezza comune.

Buon #TD2019 a tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

Mio fratello Aiman

Da Homs a Santarcangelo, progetto di accoglienza attraverso i Corridoi Umanitari

Una (P)parola condivisa

Condivisioni sulla Parola quotidiana e domenicale

ilbiancospino

poesia in foto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: