Buona Pasqua “passiva”

lavanda piedi

Pasqua 2017

Avete compreso quello che ho fatto per voi?” (Gv 13)

La Pasqua è la festa in cui Dio ci chiede di essere “passivi” per accogliere i doni che lui ha preparato per noi e che è disponibile a darci.

Se come Pietro accettiamo di farci lavare i piedi.
Se come Maria, sotto la croce, accogliamo il discepolo amato.
Se come il discepolo amato, sotto la croce, accogliamo la Madre.
Se come i discepoli nell’ultima cena accogliamo il suo Corpo e il suo Sangue.

Se anche noi ci lasciamo inondare dalla luce della Pasqua e lasciamo che il Signore ci trasformi per renderci uomini e donne nuovi, allora anche noi sperimenteremo la forza della Risurrezione di Gesù: la vittoria della vita sulla morte, su ogni morte; la potenza della luce che squarcia le tenebre; il dono della pace che vince l’odio, il conflitto e la violenza.

Buona Pasqua.

don Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

Mio fratello Aiman

Da Homs a Santarcangelo, progetto di accoglienza attraverso i Corridoi Umanitari

Una (P)parola condivisa

Condivisioni sulla Parola quotidiana e domenicale

ilbiancospino

poesia in foto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: