Buon Natale Santarcangelo

Jpeg

Presepe della Collegiata 2016

Buon Natale Santarcangelo! Buon Natale amici e amiche!
L’anno che stiamo per concludere per molti di noi non è stato semplice.
Ho sentito molte persone dire: speriamo che questo 2016 finisca…
E’ bello che alla fine dell’anno arrivi il Natale, perché,
al di là delle ricorrenze e delle abitudini,
ci porta sempre un messaggio di luce e di speranza: è come una luce che brilla nel buio.
Sento molto vicine a noi le parole del profeta Isaia che leggeremo nella notte di Natale:
1 Il popolo che camminava nelle tenebre ha visto una grande luce;
su coloro che abitavano in terra tenebrosa una luce rifulse…
Perché un bambino è nato per noi, ci è stato dato un figlio.
Sulle sue spalle è il potere e il suo nome sarà: Consigliere mirabile, Dio potente,
Padre per sempre, Principe della pace. (Cfr Is 9,1-6)

Il Natale è l’intervento di Dio che viene a rischiarare le nostre tenebre
e viene portando una nuova vita.
Non viene a compiere un restauro, tanto meno un lifting,
ma a realizzare e portare a noi qualcosa di nuovo, qualcosa di inedito.
Quel bambino che nasce è la novità di Dio per noi.

Ma poi Natale passa, potrebbe dire qualcuno…

C’è un altro testo natalizio che mi sembra utile per noi,
per avere come un percorso per l’anno che inizia,
che tutti noi desideriamo come un tempo propizio e positivo.

E’ san Paolo che scrive all’amico e discepolo Tito:
11 È apparsa infatti la grazia di Dio, che porta salvezza a tutti gli uomini 12 e ci insegna a rinnegare l’empietà e i desideri mondani e a vivere in questo mondo con sobrietà, con giustizia e con pietà,… (Tt 2,11-12)

La grazia di Dio, che ci porta la salvezza, ci insegna anche come vivere in questo mondo…
con sobrietà: puntando all’essenziale e a ciò che conta veramente;
con giustizia: riconoscendo ciò che è bene e perseguendolo, senza avere la pretesa di determinarlo noi;
con pietà: con tutti i suoi sinonimi di misericordia, compassione, capacità di coinvolgersi e di farsi carico, come risposta personale al bene riconosciuto anche oltre il dovuto…

C’è una responsabilità che ci interpella e che possiamo assumerci perché la nostra vita sia corrispondente ai doni di grazia che Dio è pronto a farci.
Dio viene a visitarci perché non ha gettato la spugna con noi e vuole ancora darci speranza.
A noi la possibilità di far fruttificare questo dono per tutti i giorni dell’anno, perché quella luce che sorge nel Natale possa diffondersi in tutti i giorni dell’anno.

Buon Natale Santarcangelo! Buon Natale a tutti gli amici e le amiche che hanno accompagnato il mio cammino …

don Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

Mio fratello Aiman

Da Homs a Santarcangelo, progetto di accoglienza attraverso i Corridoi Umanitari

Una (P)parola condivisa

Condivisioni sulla Parola quotidiana e domenicale

ilbiancospino

poesia in foto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: