Chi inviti a casa tua?

quando-organizzi-un-banchetto-2

Lc 14,12-14

Il vangelo di oggi ci lancia una grossa provocazione sul tema dell’accoglienza.
Nessuno si può sentire a posto.
Un altra pagina del vangelo che preferiremmo Gesù non avesse scritto… Soprattutto se traduciamo quelle categorie sociali di Gesù in quelle più attuali degli esclusi del nostro tempo: nomadi, malati mentali, rifugiati, … Gesù ci dice: invitali a casa tua, … e sarai beato!
Non mi sento di dire nulla perché mi trovo molto in difficoltà, ma condivido questa testimonianza che ho trovato molto bella, soprattutto perché, come rivela il vangelo (“sarai beato”), comunica la gioia che nasce dall’accoglienza dell’altro: lui non ti può ricambiare, ma la gioia che sperimenti è grande.

La nostra nuova vita con Harouna

Grazie ai Busignani che ci hanno creduto… e per noi: Signore aumenta la nostra fede!

Pubblicato da tecnodon

Prete cattolico ed educatore Parroco a Santarcangelo e Assistente AGESCI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

In Senegal con Don Jean Paul

Venire col cuore attraverso un gesto

Centoquarantadue

Siamo in due, ci divertiamo a condividere i pensieri e a trasformarli in parole

Il treno delle pesche

Chiacchiere di cinematografia

Parrocchia Santarcangelo

San Michele Arcangelo

COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA - Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION - A missionary look on the life of the world and the church

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: